Massimiliano Allegri dice tutto. Il tecnico della Juventus ha parlato a Sky Sport durante l'intervallo dell'amichevole di Villar Perosa: "I più forti? Sulla carta conta, ma conta soprattutto il campo. La società ha migliorato molto la squadra dello scorso anno, ma sabato prossimo bisognerà correre per vincere. Abbiamo raggiunto tanti risultati, vogliamo vincere ancora, l'ambizione ci porta a pensare alla Champions League.

La gestione? I ragazzi hanno dimostrato di essere concentrati prendendo le cose sul serio. E' questione di testa e intelligenza. E' normale che si pensi possa essere tutto facile, che l'entusiasmo sia tanto, però in campo ci si deve andare e fare, il resto sono chiacchiere che non contano niente.

Champions? Quest'anno l'ambizione di vincerla è più alta, così come nelle altre competizioni. Ronaldo ha portato esperienza e qualità internazionale, ma anche voglia di migliorarsi, stimolo soprattutto per i più giovani e per tutto l'ambiente. Ma non si devono perdere le caratteristiche della Juve: vincere con voglia e sacrificio, perchè nemmeno al Real Madrid le hanno regalate le coppe. Non deve cambiare niente, ci vuole equilibrio e calma. Ci siamo ritrovati solo 4 giorni fa, bisogna lavorare.

Bonucci? L'ho trovato bene. E' importante e d'esperienza, ha migliorato il tasso tecnico in difesa.

Cosa mi ha sorpreso di Ronaldo? Me ne hanno parlato come un grande professionista... I risultati non vengono a caso. Un giocatore che vince 5 palloni d'oro e tutto quello che ha vinto, che anche nelle piccole cose vuole vincere sempre. E' sintomo che la Juve ha acquistato un grande giocatore.