Max Allegri parla a Sky Sport dopo la vittoria sull'Atalanta: "A che punto siamo? Primi in classifica con quattro punti di vantaggio, siamo nella fase decisiva della stagione. L'obiettivo della società era che la squadra arrivasse ai quarti di Champions e lottasse per il campionato. Ogni partita che passa l'asticella e l'attenzione devono alzarsi. Oggi la squadra è finita in crescendo, ma il Napoli è ancora a ridosso e noi dobbiamo fare tanti punti per arrivare allo scudetto". 

HIGUAIN - "Gonzalo è cresciuto molto sul piano della fiducia e sul piano tecnico ha iniziato a fare il regista offensivo, come faceva quando era giovane. Ma sta crescendo anche Dybala, così come tutta la squadra. L'aspetto più importante è che domenica ne avevamo cinque-sei nuovi rispetto alla partita precedente. Per vincere serve che tutti lavorino per l'obiettivo". 

NERVOSISMO CON BENATIA - "C'è stato un momento di rabbia, si è subito calmato. Benatia è un ottimo giocatore e un bravo ragazzo, ma quando gli si chiude la vena diventa immarcabile. Gli ho detto di stare zitto, aveva già preso un'ammonizione ed era in diffida". 

ALEX SANDRO - "In questo momento non avendo esterni, se giochiamo a due a centrocampo serve che Alex Sandro faccia l'esterno alto. Siamo in un buon momento, mi fa stare sereno il fatto che finiamo le partite in crescendo". 

JUVE IN DIFESA - "La fase difensiva che tutti denigrano va saputa fare, e bisogna aver piacere a difendere. Poi quando abbiamo la palla bisogna sicuramente migliorare, ma questa squadra prova piacere nel difendere e non è una vergogna". 

QUARTI DI CHAMPIONS - "Ce ne sono due che non vorrei prendere. Una è il Barcellona, lo trovo da otto anni e ora basta... anche se la Juventus l'ha eliminato. L'altra è il Real Madrid, che è la favorita netta di questa Champions. Hanno preso i mesi di vacanza e ora hanno iniziato a giocare seriamente"

TOTTENHAM - "La qualificazione a Wembley? E' stata importantissima, in uno stadio storico. Ci alleniamo ogni giorno per raggiungere il settimo scudetto, ma anche per vivere serate storiche come quella". 

'Champions? Ecco il segreto': qui le dichiarazioni di Allegri in conferenza stampa