Dopo aver parlato ai microfoni di Sky Sport nella giornata di ieri (LEGGI QUI) Massimiliano Allegri ha confidato anche ai colleghi della carta stampata i suoi pensieri su mercato estivo e stagione alle porte. Occhio alle parole su Higuain, Mandzukic e Dybala.

SCUDETTO – “Il Napoli sarà tra le favorite ma occhio alla Roma. L’anno scorso ha fatto bee con il nuovo allenatore, è forte fisicamente e ha preso giovani che possono crescere. Poi c’è lnter. Spalletti? Quando l’anno scorso ho fatto la battuta dell’attore (ripetuta ieri ndr) mi ha chiamato e mi ha detto: ‘Max non dire dell’attore’ e io: ‘Ma finiscila che scherzo’. Milan? E’ indietro ma dipende tutto dal mercato che faranno.”

MERCATO – “Mi aspetto il solito mercato, non dobbiamo fare grandi cose. Sono già arrivati Caldara, Spinazzola e forse arriverà Emre Can. L’organico è molto giovane.”

HIGUAIN – “Spero che resti, bisogna aspettare il Mondiale. Non so se arriva un’offertona e poi la forza della Juve è saper accontentare chi vuole andare via.”

​DYBALA – “Gli ha fatto male il paragone con Messi. Sono due giocatori diversi. Dybala è aerobico, Messi è esplosivo. Paulo segna a rimorchio, segue l’azione e la conclude, non può giocare come Messi quando non ha spazio va in difficoltà. Per il nuovo Messi ci vuole calma. Magari mi avrà anche odiato ma glielo ripetevo sempre. Nel finale, quando è tornato a fare il Dybala è stato bravissimo. Aspettare il Mondiale per il futuro? No, non è come Higuain. Ci ho parlato prima delle vacanze e il suo obiettivo è fare un’altra grande stagione con noi per poi andare in una grande squadra per migliorare. Se giochi nella Juve dopo hai tre possibilità: Real, Barça o Bayern.”

FUTURO – “Credo sarà all’estero ma mai dire mai. Posso andare solo in un club che punta a vincere in Inghilterra, Spagna o Germania. Nazionali? Non ora, magari in futuro ma direi si solo all’Italia.”

ATTACCO – “Chi voglio se parte Higuain? Un centravanti e comunque il prossimo anno Manzukic non farà più l’ala ma tornerà cetravanti.”