Max Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato anche ai microfoni di JTV, alla vigilia della sfida con il Malmö: "Serve una prestazione con grande attenzione, maggior precisione nei passaggi, una tecnica diversa. Attenzione quando loro attaccheranno perché è una squadra fisica, ridurre al minimo le palle inattive e giocare una partita con grande serenità e sicurezza, cercando di comandare la partita e togliergli la possibilità di metterci la palla dentro l'area. 

MALMOE - Perché dà fastidio? Perché è una partita di Champions, va giocata in un certo modo. Sono tutte complicate e le squadre giocano a seconda delle proprie caratteristiche, loro ne hanno una precisa. Hanno un giocatore bravo che è Christiansen, e nello stesso tempo hanno due punte brave e due esterni capaci. Bisogna far una partita attenta e avere rispetto dell'avversario. 

BIVIO? - Quando ci sono questi periodi in cui si vede tutto nero, una vittoria cambierebbe l'opinione e il modo di vedere le cose. Importante perché ci metterebbe nelle condizioni di affrontare il girone in un certo modo senza rincorrere, poi penseremo al campionato".