Alex Sandro di nuovo ko. È stata l’unica vera nota stonata della vittoria contro il Cagliari, sfida in cui il brasiliano è stato costretto a lasciare il campo al 32’ in favore di Bernardeschi per un infortunio muscolare. Non una novità per l’ex Porto, che ha saltato diverse partite in stagione. A partire dall’inizio dell’anno, quando Alex Sandro rimase fermo ai box per il primo mese e mezzo di partite a causa di una lesione alla coscia destra. Poi l’assenza per Covid, che lo ha trattenuto lontano dai campi per tre settimane nel mese di gennaio. Adesso una nuova assenza.

ALTERNATIVE - Fortunatamente, Pirlo gode di più alternativa a sinistra rispetto a destra, dove non ci sarà Cuadrado contro il Benevento per squalifica. L’intuizione di Pirlo e le contingenze stanno portando ad un utilizzo sempre maggiore di Bernardeschi nel ruolo di terzino sinistro. Contro il Cagliari ha peccato in occasione del gol di Simeone lasciandosi sfuggire Zappa, ma ha fatto intravedere buoni spunti in fase di spinta, proprio come fatto contro la Lazio quando, da subentrato, spaccò la partita assieme a Morata. Un’altra possibilità può essere Frabotta, scivolato indietro nelle rotazioni, oppure l’impiego di Danilo, che però, contro la squadra di Inzaghi, potrebbe essere schierato a destra per colmare il vuoto lasciato dal colombiano.

IL PUNTO SULL’INFERMERIA – Resta il fatto che l’infermeria rimane piena, anzi, aumenta di numero. Come riporta La Gazzetta dello Sport, sono sei i giocatori attualmente ai box. Oltre ad Alex Sandro, gli ultimi ad essersi fermati sono stati Buffon (lombalgia) e Ramsey (lesione al retto femorale della coscia sinistra). Demiral si era fermato dopo il Porto per una lesione al retto femorale della coscia destra, Bentancur è ancora positivo al Covid mentre Dybala punta al pieno recupero dal ko al ginocchio durante la sosta delle nazionali, per farsi trovare pronto per il derby contro il Torino, in programma il 3 aprile.