Marko Pjaca è rientrato alla Juventus dopo la parentesi alla Fiorentina che si è conclusa con un altro infortunio al ginocchio. Il croato si è operato e si sta allenando alla Continassa da qualche mese. L'agente Marko Naletilic fa il punto della situazione con un'intervista esclusiva a Ilbianconero.com: "Si sente bene, tutto prosegue secondo i piani, tutto è come dovrebbe essere. Si sta allenando un po' con la prima squadra e un po' a parte, sta seguendo il suo programma. Non ci sono complicazioni né situazioni inaspettate, tutto procede bene".

Psicologicamente è tranquillo?
"Si, molto. Purtroppo ha già avuto un'esperienza al ginocchio e quella volta fu uno shock per lui. Ha già passato queste difficoltà e adesso lo vedo più rilassato e tranquillo. Psicologicamente lo vedo bene".

Quando sarà pronto per tornare a giocare?
"Tra un mese, ad inizio novembre, dovrebbe tornare ad allenarsi a pieno regime con la prima squadra. Un tempo abbastanza breve".

E poi? Giocherà con la Primavera come accaduto due stagioni fa?
"Non so, dobbiamo vedere il programma della società. La prima volta che si è fatto male al ginocchio ha giocato con la Primavera, mi sembra una cosa logica che possa farlo anche questa volta per tornare a fare partite vere . Però è un mio parere, dipende dalla società. Chissà forse anche Chiellini lo farà. Questa cosa di giocare con la Primavera è un'abitudine della Juve che ai giocatori fa anche bene secondo me perché aiuta a ritrovare forma fisica e autostima".

Cosa si muove per il futuro? Partirà di certo o magari potrà fare la seconda parte di stagione in Under 23?
"Ancora è troppo presto, vediamo più avanti. Quando sarà un mese che si allena in maniera regolare con la Juve vedremo come procede la cosa. Poi parleremo di mercato. Adesso sono tutte ipotesi poco reali, vediamo".

Che considerazione ha del gruppo e del nuovo staff tecnico? Che impressione ha avuto?
"Si sente a casa sua, alla Juve e a Torino. Lui sta bene a casa sua. La maggior parte dei giocatori sono gli stessi, ha conosciuto tutti i nuovi e per ora è tutto positivo. Sono rimasti tanti amici dalla precedente stagione e lui si sente molto bene. Preferisce la Juve e Torino come città, questo non si discute. Per il resto vediamo cosa accadrà. Globalmente sappiamo cosa accadrà ma ora aspettiamo che torni ad allenarsi a pieno regime in prima squadra e poi vediamo cosa succederà".

@lorebetto