Federico Pastorello, noto agente italiano (procuratore tra gli altri di Evra), ha parlato a Tuttosport degli intrecci di mercato tra Juve e Chelsea, con Marina Granovskaja come voce principale: "Marina è una donna affascinante ma molto determinata, pignola e ha la memoria lunga: se con lei sgarri una volta, poi una seconda occasione è difficile: il caso di Salah e della Fiorentina è abbastanza chiaro. E’ un dirigente top. Gestisce la parte finanziaria del Chelsea per conto di Abramovich, tutti gli affari passano da lei". 
 
"Rugani, Higuain e Pjanic? Il mio è un punto d’osservazione esterno, però sicuramente Rugani, per valore e prospettiva futura, è un’operazione da Chelsea anche se 50 milioni mi sembrano tanti. Higuain, invece, penso sia più complicato. Al momento hanno Giroud e la scorsa estate hanno investito parecchio su Morata. Abramovich se si innamora di un allenatore può anche fare degli strappi alla regola, mentre la Granovskaja è molto più pragmatica. E siccome Abramovich lascia decidere tutto a Marina, il trasferimento di Higuain al Chelsea mi sorprenderebbe. Pjanic? E’ un centrocampista di caratura internazionale. Se la Juventus lo cedesse proprio adesso che ha acquistato Cristiano Ronaldo sarebbe un peccato. Meglio tenere Pjanic per provare a coronare il sogno Champions. Per vincere, in questo momento, alla Juventus serve più Pjanic di Rugani". 
 
"Pogba, Kanté o Milinkovic Savic? Kanté mi sembra impossibile perché è il giocatore più stimato da tutto il Chelsea, a partire da Abramovich e dalla Granovskaja. Pogba è un top, però io sono sempre un po’ diffidente sui cavalli di ritorno. Ecco, per Milinkovic Savic sacrificherei Pjanic. Il serbo della Lazio è straordinario e più giovane. L'ultimo affare tra Lazio e Juve con Pastorello per Lichtsteiner? Qualche tonnellata di pazienza... (risata). Sono molti a farmi battute del tipo: “Serviresti tu per rimettere al tavolo Lazio e Juve per Milinkovic Savic”. Non credo abbiano bisogno di me, ma è ovvio che si mi chiamassero sarei onorato. Di impossibile non c’è nulla, dopo Ronaldo, però di sicuro un’operazione di questo calibro è dura da mettere in piedi con Lotito in meno di un mese". 
 
"Ronaldo? Stupitissimo. E come me sono rimasti a bocca aperta tanti colleghi, dirigenti e giocatori pure all’estero. La Juve ha messo a segno un colpo straordinario. Marotta e Paratici hanno chiuso il cerchio: meriterebbero di vincere la Champions per concludere una programmazione di 7-8 anni iniziata con Conte in panchina e proseguita in maniera splendida da Allegri". 
 
"Evra ha raccontato qualche aneddoto? Patrice ha un ottimo rapporto con Cristiano, a Manchester era uno dei suoi punti di riferimento. Penso che nelle ultime settimane, via social ma soprattutto in privato, abbia sponsorizzato un bel po’ la Juventus, un club che gli è rimasto nel cuore. Evra mi ha sempre raccontato di quanto fosse duro Ferguson con Cristiano: sir Alex lo massacrava a fin di bene e i risultati si vedono". 
 
"Asamoah? Asa è molto contento, soprattutto perché all’Inter lo stanno facendo sentire più importante di quanto succedesse alla Juve". 

"Ronaldo e valzer di punte? Non mi sembra che il Bayern voglia cedere Lewandowski, per cui al Real Madrid vedo più Cavani. Il Psg, avendo Mbappé e Neymar, non avrebbe bisogno di sostituire l’uruguaiano. Higuain? Magari cambia, ma resta in Italia".