13 maggio 2012. Sono passati sette anni da quel giorno, da quando Alessandro Del Piero ha lasciato la Juventus, da quando ha giocato la sua ultima partita in bianconero dopo 19 anni insieme, alzando anche l'ultimo trofeo. Era Juventus-Atalanta, nell'ultimo atto del primo anno allo Stadium, non ancora Allianz. La nuova casa, palcoscenico e forse anche protagonista nei successi bianconeri, negli otto anni di successi. Del Piero ha preso la Juve per mano fin dal primo giorno, l'ha portato sul tetto d'Europa, poi del mondo, l'ha tenuta stretta anche nelle sconfitte, anche nel tonfo più grande. Anzi, proprio dalla Serie B l'ha riportata alla consuetudine, alla vittoria. Prima di lasciarle la mano. Sono cresciuti fianco a fianco, così come hanno fatto lunghe schiere e generazioni di tifosi, cresciuti con le sue giocate, con le sue magie, con quel numero 10 per la prima volta stampato solo sulle sue spalle

In cima all'Italia, all'Europa e al mondo, in un su e giù continuo di emozioni, indimenticabili. Indimenticabili come le sue parole, quelle che hanno accompagnato una storia bellissima. Quella di un vero Campione. 

Le 10 frasi più belle di Del Piero nel giorno della suo addio alla Juve: eccole nella nostra gallery.