Dino Zoff è stato leggendario estremo difensore della Juventus tra il 1972 e il 1983, con cui ha scritto la storia bianconera e non solo. Ha iniziato la carriera da allenatore l'anno successivo proprio come preparatore dei portieri a Torino, per poi diventare tecnico della prima squadra tra il 1988 e il 1990. In quell'anno passa alla Lazio, sulla cui panchina resta fino al 1994 e, per due spezzoni successivi, nel 1997 e nel 2001. Un grande doppio ex dunque, che abbiamo intervistato in esclusiva su ilBiancoNero.com alla vigilia della partita di campionato di domani tra Juventus e Lazio.

JUVE FAVORITA - "La Juventus gioca in casa, è favorita senza dubbio nelle previsioni. La Lazio sta andando bene, non sarà così semplice. Il pronostico resta a favore della Juve, ma sarà una partita combattuta". 

UOMO DECISIVO? - "Forse la Lazio ha qualche goleador in meno, ma comunque entrambe le squadre hanno giocatori importanti. Non dipenderà da uno in particolare.

OCCHIO AL MERCATO - "De Vrij e Milinkovic per la Juve? I bianconeri sanno cos'hanno bisogno sul mercato. Adesso siamo solo all'inizio del campionato, è inutile stare a dire di chi hanno bisogno o meno".

INZAGHI FUTURO ALLENATORE - "E' tutto prematuro, inutile stare a parlare adesso di cosa succederà tra un anno".

FAVORITA IN CHAMPIONS - "La Juve è sempre stata favorita in Champions. Ci è arrivata vicino l'anno scorso, quindi certamente se la può ancora giocare".

IL MIGLIORE FINORA? - "Sono tutti bravi in questa Juventus, certo Dybala è interessante".

Ringraziamo Dino Zoff per la disponibilità e per la cortesia nel rilasciare questa intervista.