Leonardo Spinazzola è l'oggetto del desiderio della Juventus per rinforzare le fasce in vista della prossima stagione, che sta per cominciare. L'Atalanta, forte del prestito biennale stipulato con i bianconeri, non molla, ma Beppe Marotta è convinto di riportarlo a Torino con un anno d'anticipo e, con tutta probabilità, regalerà questo rinforzo a mister Massimiliano Allegri. Intanto l'esterno di Foligno non è partito con i compagni per l'amichevole contro il Valencia, scaldando ancora di più una situazione che potrebbe risolversi persino in una multa da parte di Percassi. La voglia di Juve è tanta, la stessa che gli ha permesso di brillare nelle giovanili bianconere nel biennio 2010-2012. Anche allora, era l'animo da perfezionista - unito ad una certa testardaggine - a caratterizzare il classe '93. 

QUELLA VIAREGGIO CUP... - L'allora centrocampista della Primavera, il 20 febbraio del 2012 vinse la 64° edizione del Torneo di Viareggio in finale contro la Roma, venendo premiato miglior calciatore del torneo. Era una squadra giallorossa da brividi, con Matteo Politano e Valerio Verre a farla da padrone. Il 2-1 in finale venne firmato dalle reti di Stefano Beltrame e Stefano Padovan, ma a destare scalpore nella Juventus fu soprattutto Spinazzola. Un video, recuperato dal canale ufficiale della Vecchia Signora su YouTube, dimostra che, però, il giovane non era ancora soddisfatto di quanto fatto: "Non mi aspettavo il premio di miglior giocatore perché ho giocato due brutte partite. Bene, ma non mi basta". 

Una fame di vittorie che non si esaurisce mai, accompagnata dalla voglia di raggiungere sempre vette più alte, tanto individualmente, quanto di squadra. Doti da Juventus, quelle di Spinazzola.