Neto ha vinto da protagonista la Coppa Italia e, a Lance, ha parlato del suo futuro: "Prendere il posto di Buffon? Per ora non ci penso, penso a fare del mio meglio per la Juve, non a quello che potrà succedere. Quello che succederà in futuro non lo so, voglio fare la mia carriera, la mia storia anche se non posso negare che è importante avere a fianco un professionista come Buffon. Di sicuro è valsa la pena venire qui, sono una persona che deve fare quello che sente, mi piacciono le sfide e per me era ed è una sfida davvero importante per la mia carriera. Il mio obiettivo è prepararmi al massimo per sfruttare le occasioni che mi vengono date e aiutare i miei compagni trasmettendo sicurezza". 

OBIETTIVI - "La Coppa Italia era un obiettivo importante e che ci dà più fiducia per il finale di stagione dove abbiamo altri due grandi sogni davanti. In Champions abbiamo mostrato la nostra forza in tutte le partite, siamo riusciti a mantenere un livello molto alto in ogni gara e l'idea di poter arrivare in finale era molto forte nella nostra testa. In finale contro il Real Madrid la nostra arma principale sarà la forza del gruppo". 

FUTURO - "Mentirei se dicessi di voler tornare in Brasile. Ancora ho molti obiettivi da raggiungere nel calcio europeo, poi in futuro mi piacerebbe tornare a casa. C'e' nostalgia, ma in questo momento i miei obiettivi sono in Europa. Le voci di mercato sul Napoli? Penso solo alla Juve e ad aiutare i miei compagni. Voglio centrare questi due obiettivi che abbiamo davanti e non mi passa altro per la testa. Quello che succederà domani non lo sappiamo, lavoro giorno dopo giorno e aspetto che le cose accadano naturalmente".