Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus e della Nazionale italiana, ha parlato senza mezzi termini dell'eliminazione dei bianconeri contro il Real Madrid e dell'arbitro Oliver ai microfoni di Premium Sport:

MIRACOLI - "Le squadre italiane sono capaci di tutto, non c'è questa grande differenza in negativo, nessuno pensava che Roma e Juventus facessero quello che hanno fatto. Nel futuro possono essere competitive".

OLIVER - "Mi è spiaciuto che un bravo arbitro non abbia capito che esistono momenti in cui bisogna usare la regola del buon senso. Non si possono prendere certe decisioni. Non discuto se ci fosse o meno il calcio di rigore, però l'arbitro non ha capito un giocatore come Buffon, che vede sfumare il sogno della Champions League dopo una partita eccezionale. Sapendo che quella era la sua ultima partita, se non si capisce che gli può scappare una parola in più, è una cosa veramente triste"

ITALIA - "Succede di perdere nella vita, l'Italia ha vinto quattro Mondiali, ne ha perso uno in finale contro il Brasile se no sarebbero cinque. Sapeva già che sarebbe arrivata seconda dopo la Spagna, poi ha avuto 20 giorni di blackout ed è uscita contro la Svezia. Il calcio italiano non è in crisi, ci sono tanti giocatori di talento che giocano titolari, a differenza di quando successo negli scorsi anni. Affrontiamo il futuro con fiducia".