La suggestione è grande come ampio è stato il periodo di distacco tra la famiglia Agnelli e Forte dei  Marmi. Ma il legame è troppo saldo e il filo che unisce la dinastia e la località vip della Versilia non si strapperà  mai. Ed ecco che questa estate 2017 diventa quella del ritorno degli Agnelli al Forte. Determinante la nascita di Livia Selin, la bambina nata dalla relazione del presidente della Juventus Andrea Agnelli e Deniz Akalin  che si aggiunge ai fratellini Baya, Giacomo e Mila, nati dalle precedenti relazioni dei genitori. Forte dei Marmi è la località paradiso per le famiglie con bambini, soprattutto quelle benestanti. Logico che in casa Agnelli si sia pensato di tornare qui dove quelli che sono stati i componenti della grande Famiglia sono cresciuti. Nei giorni scorsi c’è stato il battesimo dell’ultima arrivata nella chiesetta della Resurrezione a Roma Imperiale, il quartiere esclusivo della Perla versiliese. Il padrino della bimba è stato Gigi Buffon. Andrea e Deniz hanno deciso di prendere in affitto una bellissima villa con piscina che però è un po’ lontano dai riflettori del glamour, nella zona di Vittoria Apuana non distante dalla dimora di Super Gigi.

PRIMA ESTATE - Livia Selin consumerà qui la prima estate come ha fatto il papà e ancora prima come hanno fatto i componenti della famiglia Agnelli. Erano i tempi di “vestivamo alla marinara”. Un’epopea irripetibile fatta di riti e di leggende. Anche di particolari che sono rimasti ben impressi nell’immaginario collettivo da quando, nel 1926, Edoardo Agnelli figlio di Giovanni fondatore della Fiat acquistò la neo rinascimentale villa Costanza fatta costruire dall’ammiraglio Morin. Era nata la villa Agnelli teatro di vacanze rimaste nel mito come la decisione del vecchio papà Agnelli di far costruire il passaggio diretto dalla villa alla spiaggia evitando l’attraversamento dalla strada lungomare che, nonostante non fosse trafficata come adesso, rappresentava un pericolo. Poi negli ultimi venti anni un distacco che però era solo apparente perché i legami con questa parte magica della Toscana non si possono cancellare come i ricordi. Giovanni Alberto Agnelli, per tutti Giovannino, ad esempio prima della sua prematura scomparsa che rappresenta ancora una grande ferita spesso soggiornava a Forte dei Marmi nel periodo del suo incarico ai vertici della Piaggio di Pontedera di cui fu presidente.. 

Agnelli-Forte dei Marmi, dunque, un binomio che si consolida di nuovo, con sempre il bianconero della Juve sullo sfondo. Perché furono gli Agnelli a far conoscere la Versilia a Giampiero Boniperti che ne è rimasto stregato. E sarà ancora così. Nella vita come nello sport al cuor non si comanda