Nel nostro viaggio alla scoperta del tifo bianconero approdiamo nella città eletta a "Capitale italiana della cultura" per l'anno 2017, Pistoia. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con il segretario dello Juventus Club DOC del luogo, Guido Zini.

In quali circostanze è nato il vostro Club? 

Siamo nati con il primo dei cinque scudetti juventini conquistati allo Stadium, intorno al 2012. La sede originaria era in località Masotti, bella ma un po' "strana", per così dire: era un ex night club, ci sono voluti due anni di lavori per trasformarla. Poi, due anni fa un periodo di maltempo incredibile ci allagò i locali. Dopo quell'evento ci siamo trasferiti nel centro di Pistoia, vicino a una delle porte più antiche delle mura.

Andate spesso a Torino per seguire la squadra?

Ci andiamo sempre! Siamo presenti a tutte le partite, andiamo allo Juventus Stadium organizzando dei viaggi con pullman di dimensioni variabili a seconda del numero di tifosi. E in ogni caso nella nostra sede è presente un maxi schermo, per dare la possibilità di vedere gli incontri della Juve a tutti i membri che non abbiano la possibilità di spostarsi. 

C'è una partita che ricorda, in particolare? 

Un match "euforico", sia per il risultato che per i successivi festeggiamenti, è stato quello contro il Napoli dello scorso campionato: quello del gol di Zaza all'88'. Dopo la partita ci siamo trattenuti a Torino, non volevamo più andarcene. 

Un episodio di vita del Club che invece si porterà sempre dentro? 

Indubbiamente la cena di festeggiamento per i 5 anni dalla nascita del Club, che abbiamo organizzato in un circolo di Masiano, visto che il gestore del locale è un nostro consigliere. Eravamo più di 200 persone, è stata una seratona. Come ospite avevamo il grande imitatore David Pratelli.

Avete dei propositi per l'anno nuovo? 

Ci prefiggiamo di fare alcune trasferte all'estero. Siamo stati a Siviglia quest'anno, ma eravamo in pochi. Però ricordo la serata con piacere, ero seduto accanto alla madre di Cuadrado. Inoltre quando ero allo stadio mi è arrivata una telefonata da casa, mi volevano avvertire che ero stato inquadrato dalle telecamere e che mi avevano visto in televisione. 

Chiudiamo con un'iniziativa, ideata dal vostro Club, a cui tiene molto...

Sì, tutti gli anni organizziamo una premiazione per il miglior calciatore o sportivo dello stagione. Nel 2015 abbiamo commemorato i 30 anni dalla tragedia dell'Heysel, erano presenti ex stelle bianconere come Morini, Brio e Briaschi. Quest'anno invece abbiamo invitato Franco Causio che ha presentato il suo libro. Per la prossima edizione avevamo intenzione di contattare Marco Tardelli. Senza dimenticare che l'incasso della manifestazione viene devoluto alla Fondazione Maic di Pistoia, che si occupa della cura delle persone disabili. 


@mcarapex