Alla vigilia della Supercoppa Italiana tra Juventus e Lazio, dopo le parole di Simone Inzaghi e Senad Lulic, rispettivamente allenatore e capitano biancoceleste, arriva il momento di mister Massimiliano Allegri e di Gianluigi Buffon. Ecco le parole del portierone e capitano bianconero: 

LA 10 A DYBALA - "Nessuno più di lui poteva ricevere questa gratificazione da parte della società. E' partito tutto dalla società, è un segnale molto bello e responsabilizzante". 

ULTIMA SUPERCOPPA - "E' motivo di grande soddisfazione e allegria pensare di giocare un'altra Supercoppa. Cerco sempre di trovare il lato positivo. Ho una strana euforia e felicità che è figlia di quella follia che mi contraddistingue".

LA PRIMA SENZA BONUCCI - "E' come tutti gli altri anni, siamo forti. I nostri giocatori non hanno nulla da invidiare a nessuno, siamo ottimisti. Normale aver preso qualche gol in amichevole". 

POST BUFFON - "Szczesny è l'uomo giusto. E' stato il miglior portiere dell'anno scorso, ha grande esperienza internazionale e di Nazionale molto importante. Si è già inserito bene nel gruppo". 

LA PARTITA - "Spero che questa bacheca già ricca di trofei possa riempirsi di un'altra Supercoppa, che sarebbe come iniziare con il piede giusto". 

LE INSIDIE - "Come non si può perdere non si può vincere in eterno. Stiamo parlando di numeri giganteschi, abbiamo fatto qualcosa di straordinario". 

I PIU' FORTI - "Non si può dire se ora siamo i più forti, daremo risposte non appena la partita sarà di quelle che contano".