Massimiliano Allegri è saldamente sulla panchina della Juventus e sembra difficile poterlo mettere in dubbio, soprattutto dopo le scelte del mercato estivo, in particolare legate alla cessione di Leonardo Bonucci, che hanno legittimato ulteriormente la sua posizione. I vertici bianconeri, però, hanno bene in mente chi potrà essere il suo successore, a fine stagione o più avanti: Simone Inzaghi, attuale tecnico della Lazio delle meraviglie. E l'allenatore biancoceleste, oltre alle proprie qualità, potrebbe rivelarsi anche un grande alleato in sede di mercato.

CASO MILINKOVIC - Sull'edizione odierna di Tuttosport, Mateja Kezman, agente di Sergej Milinkovic-Savic, gioiello di centrocampo della Lazio, ha detto che "Sergej è molto felice alla Lazio e ha da poco rinnovato il suo contratto", ma l'Europa guarda con ammirazione i suoi prodigi e le sue potenzialità, pressoché sconfinate per un calciatore classe '95 della sua freschezza e prestanza atletica. La Juventus lo segue da tempo sul mercato e lo vorrebbe fortemente per piazzare quel colpo a centrocampo che possa cambiare definitivamente le sorti di un reparto troppo spesso criticato, per quanto prodigo di ottimi giocatori. Un colpo da Champions League, per costuire da lì una squadra che possa ripetere le gesta di un Real Madrid certamente spettacolare in attacco, ma con un trio di centrocampo capace di spaventare qualsiasi avversario. Un nuovo Paul Pogba, che, però, ha un prezzo non indifferente, se è vero che il patron Claudio Lotito chiede 80 milioni di euro per chiudere l'affare. 

IL RUOLO DI INZAGHI - Inzaghi, qualora effettivamente fosse confermata la volontà bianconera di averlo in panchina, potrebbe giocare un ruolo decisivo per convincere il calciatore a scegliere la Juventus tra le tante offerte già ricevute, dal Bayern Monaco al Manchester City, soprattutto. E non solo per Milinkovic-Savic. C'è anche Stefan de Vrij, difensore classe '92 che si sta confermando tra i migliori centrali della Serie A in questa stagione, sul taccuino di Beppe Marotta. La situazione in difesa, soprattutto dopo i tanti problemi fisici che hanno colpito Benedikt Howedes, sembra ancora instabile e necessita di un innesto importante in vista della prossima stagione. L'olandese è il profilo giusto e, anche se dovesse rinnovare inserendo una clausola rescissoria nel nuovo contratto, la Vecchia Signora è pronta ad assicurarselo la prossima estate. Inzaghi allenatore e alleato di mercato è una prospettiva che stuzzica i cuori bianconeri. Questa stagione ci dirà se sarà questo il futuro della Juventus.