A Barcellona è cominciata la nuova era Valverde, ma c’è già chi non sembra particolarmente entusiasta. Si parla di Andres Iniesta, nome pesante al Camp Nou, dal punto di vista tecnico, mentale e anche politico. Uno dei leader indiscussi dello spogliatoio blaugrana sarebbe rimasto particolarmente infastidito per alcune voci su un presunto incontro con il nuovo tecnico, che gli avrebbe comunicato la sua intenzione di utilizzarlo da riserva. Il centrocampista ha smentito con decisione al Mundo Deportivo di aver parlato con Valverde, almeno per il momento: mentre il tecnico lavorava alla Ciutat Esportiva de Saint Joan Despì, don Andres si trovava infatti all’altro capo del mondo (Kuwait, poi Macedonia).

TRA RINNOVO E ADDIO - Certo è che i rumors su un possibile tentativo della Juventus per Iniesta non accennano a terminare. L’Illusionista ha più volte ribadito la propria volontà di onorare il contratto con il Barcellona, che scadrà solo tra un anno. L’estate 2018 potrebbe essere quella del definitivo addio tra il giocatore e i colori blaugrana, dopo oltre 20 anni trascorsi tra giovanili e prima squadra. Certo, il club di Bartomeu farà di tutto per convincere Iniesta a firmare un nuovo rinnovo di contratto. Ma la partita, stavolta, appare tutt’altro che scontata. Al netto delle smentite di Marotta (“Non è un giocatore raggiungibile”), i bianconeri monitorano infatti con attenzione gli sviluppi della vicenda: se Iniesta decidesse di terminare tra una stagione la propria esperienza al Barça, ecco che la Juve da gennaio in poi potrebbe decidere di accelerare. Dopo Dani Alves, un altro parametro zero di lusso percorrerebbe così la tratta Barcellona-Torino.