Non è ufficiale, ma l'arrivo (o meglio, il ritorno) di Leonardo Spinazzola alla Juve sembra ormai questione di tempo. A confermarlo è il tecnico dell'Atalanta, Gasperini, che si era espresso apertamente contro la partenza del classe '93, ma a quanto pare la volontà del giocatore ha avuto la meglio sui piani dei nerazzurri. E Gasp non nasconde una certa amarezza.

"Nel calcio capita che un allenatore faccia dei piani ma che successivamente bisogni chiedere alla società - le parole dell'ex tecnico delle giovanili della Juve -. L'addio di Spinazzola era comunque un'ipotesi ampiamente prevista. Ultimamente ci sono situazioni nelle quali a prendere la decisione sono i calciatori insieme alle persone che ruotano attorno a loro. Spinazzola sa come la penso e mi dispiace per lui".

L'esterno era in prestito biennale a Bergamo e finora l'Atalanta, quest'anno impegnata in Europa League, si era categoricamente opposta a un suo rientro anticipato a Torino. Il giocatore, però, si è impuntato, facendo valere la sua volontà e alla fine i bergamaschi si sono dovuti arrendere. Si consoleranno con Orsolini, arrivato dalla Juve, e soprattutto sono pronti ad accogliere Laxalt, suo erede designato.