Roger Federer è nella storia. Il tennista svizzero ha vinto il torneo di Wimbledon per l'ottava volta in carriera, nessuno prima di lui ci era mai riuscito. La finale contro Cilic è stata più semplice del previsto a causa di un infortunio che ha colpito il piede sinistro del tennista croato a metà incontro ma l'acciacco fisico dell'avversario non sminuisce comunque l'impresa dello svizzero che è riuscito a portare a casa il trofeo senza perdere neanche un set durante le due settimane di incontri a Londra. A 35 anni Federer continua a macinare record su record, proprio come la Juventus del suo amico Alex Del Piero. Oggi, tra l'altro, lo svizzero è diventato anche il più anziano vincitore sull'erba londinese.

SOTTO GLI OCCHI DI CONTE - Il Federer schiacciasassi di queste due settimane ha ricordato proprio una Juventus, quella di Antonio Conte che, tra l'altro, era in tribuna ad osservare la finale tra lui e Cilic. Il primo scudetto della Juventus di Conte arrivò dopo un digiuno di cinque anni (proprio come Federer la cui ultima vittoria a Wimbledon risaliva al 2012)e senza neanche una sconfitta. L'ultimo titolo di Serie A, invece, fece registrare anche il record assoluto nella storia del nostro campionato. Proprio come la Juve di Conte, Federer ha vinto da imbattuto questa edizione di Wimbledon diventando anche il tennista che più volte ha trionfato sull'erba londinese. Il tecnico sarà stato fiero di lui, Federer oggi ha scritto la storia, proprio come fece la sua Juventus.