Non solo Pellegrini, Cristante e quel solito Emre Can già in pugno. La Juventus continua a studiare soluzioni alternative per il centrocampo del prossimo anno, non ha ancora preso decisioni definitive e può davvero sorprendere in quel ruolo a livello di acquisti in estate: ne arriveranno almeno due, Emre Can più un altro rinforzo senza escludere che possano diventare tre compatibilmente con le partenze. E un nome che ha preso forza da qualche mese è quello di Leandro Paredes, centrocampista argentino dello Zenit di Roberto Mancini già vicinissimo ai bianconeri in passato.

RETROSCENA REAL - La Juve infatti ha riallacciato i contatti con l'agente Sabbag, i rapporti sono buonissimi e si è tornati a parlare di Paredes dopo tre trattative in tre sessioni di mercato diverse per prenderlo dalla Roma. Niente da fare, alla fine Leandro è volato a San Pietroburgo ma rientrerebbe volentieri in una big europea: Marotta e Paratici stravedono per lui, si è iniziato a parlare in vista di giugno, il prezzo è comunque alto e supera i 40 milioni di euro di base. Il vero problema spuntato in queste settimane però è la concorrenza del Real Madrid che sta agendo in gran segreto per Paredes: a fine gennaio, Florentino Perez ha messo sul tavolo 35 milioni di euro per l'ex Boca Juniors includendo nell'affare anche uno scambio con Mateo Kovacic. Il croato ha detto no alla soluzione Zenit, da qui l'alta tensione attorno a Kovacic e l'operazione totalmente saltata per Paredes al Real. Adesso, la Juve continua a insistere ma ha già fatto sapere che non parteciperà ad aste. E il colpo argentino dipenderà anche dalla concorrenza, dunque. Perché qualcosa è cambiato: Paredes ora piace a tutti, bianconeri in testa. E il casting è ancora lungo... 

Da Calciomercato.com.


Tutta la Juventus minuto per minuto? Scaricate la app de ilBiancoNero.com: disponibile per Android e per iOS.