Paolo De Ceglie parla ai microfoni di Laziopress.it del match di sabato pomeriggio tra i biancocelesti e la Juventus. Le parole dell’ex laterale della Juve sono anche utili per ricostruire la carriera di De Ceglie in bianconero. “In passato fui accostato alla Lazio, ma non se ne fece nulla. Fu un peccato perché la squadra biancoceleste mi è sempre piaciuta molto. La sfida contro i bianconeri? La Juventus essendo la squadra più forte in Italia, sicuramente è la favorita nella sfida di sabato pomeriggio. La squadra di Allegri però dovrà fare attenzione alla Lazio. I biancocelesti hanno dimostrato di poterla battere in Supercoppa Italiana e stanno attraversando un ottimo periodo di forma.”

INZAGHI – “Non conosco Simone Inzaghi di persona, ma si sta dimostrando un grande allenatore perché sta raggiungendo ottimi risultati. Mi ricorda molto mister Conte perché riesce a trasmettere grinta ai calciatori e a formare uno spirito di squadra. Mi piace molto. Chi può essere decisivo contro la Lazio? “I capitolini dovranno fare molta attenzione sicuramente ad Alex Sandro: il brasiliano è a tutti gli effetti uno di migliori terzini al mondo. Riesce ad alternare azioni offensive a chiusure difensive, quindi può essere decisivo”.

FUTURO -  “Sto valutando varie offerte. Nell’ultima sessione di calciomercato, nonostante l’interesse di vari club italiani, non ho trovato la soluzione ideale per me. Staremo a vedere nei prossimi mesi”.