Quando si dice che i dettagli fanno la differenza, quando si dice che un attimo può cambiare tutto... quando si dice questo, non si può che avere ragione. La Juve ha costruito la propria storia, i propri successi sui centimetri, anzi sui millimetri di lavoro e di attenzione, quelli in campo diventano metri di differenza con gli avversari. Ma ora sono proprio quelli che stanno affossando la stagione.

Sì, perchè il malumore che si respira tra i tifosi, le polemiche e le critiche dopo il 2-2 con il Tottenham sono in realtà il frutto di tre errori - sparsi tra ottobre e la serata di ieri -, che aprono spazi infiniti ai "se" e alle rimuginazioni. Dybala contro la Lazio, Dybala contro l'Atalanta, Higuain con gli inglesi: tre rigori sbagliati, tre punti lasciati per strada in Serie A e una vittoria svanita in Champions. 

Le sliding doors bianconere passano da qui: tre momenti chiave, dal Napoli alla Champions League. Sperando solo, che a maggio non si debba dire: "Chissà se...".