Nessuno si sarebbe mai immaginato questo epilogo. Quando Patrik Schick arrivò a Torino, in una soleggiata e calda giornata estiva, iniziava a vivere un sogno. Elegante e timidamente soddisfatto, il ceco, al J Medical, muovere i primi passi nel mondo della Juve. La sua avventura bianconera, però, per ora, si è fermata lì. Durante le visite sono emersi problemi e la Juve chiede altri controlli e, soprattutto, vuole avere il quadro della situazione ben chiaro prima di spendere 30 milioni di euro.

Spond Samp, però, c'è incredulità e rabbia. Secondo loro il ragazzo sta benissimo e non si accetta questo atteggiamento da parte della Juve. Pavel Paska, agente del classe '96, è arrivato alla minaccia, come riporta Il Secolo XIX: pronti alla causa. Si tratterebbe di una causa da centinaia di milioni. E anche la Samp potrebbe rivalersi, qualora le visite ulteriori non evidenziassero problemi tali da bloccare l'affare. 

Ferrero, intanto, ha già iniziao a guardarsi intorno, prontoa richiamare il Psg, che all'ultimo aveva provato a beffare la Juve. I bianconeri, almeno per adesso, sono, però, tranquilli. Il ragazzo ha contatti continui e un rapporto di grande fiducia con Pavel Nedved