Dalla fascia destra a quella sinistra, la Juventus lavora sul mercato in uscita. Da una parte il caso Dani Alves, la cui cessione (qui i dettagli) non causerà comunque la permanenza a Torino di Stephan Lichtsteiner: lo svizzero è sempre alla ricerca della giusta offerta, con i bianconeri che dovranno presto accelerare per i sostituti. Discorso parzialmente diverso quello di Alex Sandro: il brasiliano, secondo quanto appreso da Calciomercato.com, ha fatto intendere alla società di essere pronto ad accettare la maxi-offerta del Chelsea. Quinquennale da oltre 7 milioni a stagione più bonus e un ruolo di primo piano nella rosa di Conte, che nella prossima stagione lotterà per confermarsi in Premier League e per dare l'assalto alla Champions.

PROPOSTA DI RINNOVO - Non c'è dunque soltanto l'aspetto economico, dietro la scelta di Alex Sandro, disposto a cambiare aria dopo due anni ad alti livelli con la Juve. La prima proposta dei Blues arrivata in Corso Galileo Ferraris è stata respinta al mittente, come confermato da Marotta negli scorsi giorni. Ma da Londra è pronto un ulteriore rilancio, con l'offerta che arriverà a sfiorare i 70 milioni di euro. Una cifra importante e proporzionata al valore del giocatore, che tuttavia rimane un profilo troppo importante - praticamente irrinunciabile - per dirigenza e allenatore. Per questo la Juve tenterà di convincere Alex Sandro a rimanere almeno un'altra stagione, con rinnovo e ingaggio quasi raddoppiato (dai 2.8 milioni attuali a quasi 5). Con la promessa, tra un anno, di non ostacolare l'eventuale decisione di trasferirsi altrove da parte del giocatore. Alex Sandro vede la Premier, la Juve tenta disperatamente di trattenerlo: sono giorni decisivi per le fasce bianconere.