Cafu, ex terzino della Roma e del Milan, soprannominato Pendolino per la sua capacità di volare avanti e indietro sulla fascia destra, ha parlato in un'intervista a Il Mattino, analizzando la stagione passata in Serie A e rilasciando anche qualche previsione in vista della prossima. Ecco le sue parole: "Juve favorita per lo scudetto? Decisamente. Quello dei bianconeri è un grande gruppo, composto da giocatori di esperienza. In questo momento mi sembrano davvero imbattibili in campionato. Anti-Juve? Al momento vedo ancora la Roma come vera anti-Juve in campionato. Ci sarà solo fa vedere l’impatto che potrà avere Di Francesco. Da ex romanista, ovviamente, mi auguro che il nuovo tecnico faccia bene.

La sconfitta in finale di Champions? Un ciclo così importante non si può interrompere per una partita persa contro il Real Madrid. Non è la fine di un ciclo perché sono comunque arrivati in finale e arrivarci non è da tutti. Vuol dire che sono una bella squadra e un bel gruppo. Lavoreranno di sicuro per arrivarci di nuovo". 

MILAN - "Mi aspetto che possa tornare competitivo per vincere in Italia e in Europa come abbiamo fatto ai miei tempi. Hanno vissuto dei periodi un po' problematici, certo, ma restano una grande società. Anche ad altri club è capitato di attraversare momenti così, ma se hai le spalle forti ne vieni fuori alla grande".

TOTTI - "Nella nostra vita dobbiamo prendere delle decisioni e lui ha preso la decisione di smettere di giocare. Francesco è un ragazzo intelligente e sa benissimo quello che deve fare. Se ha capito che è il momento di lasciare il calcio lo dobbiamo solo ringraziare per quello che ha fatto per il calcio italiano e mondiale. Sarà sempre un campione".

MERTENS - "La trovata di Sarri di metterlo a fare il falso nove è stata il punto forte di questa squadra. È uno che torna tanto, ma allo stesso tempo sa fare gol".