Ricapitolando: il Napoli vince 4-1 contro la Lazio e torna in vetta alla classifica, grazie ad un autogol e ad un gollonzo incredibile.

Sì, perché se non ci fosse stato il "bomber per caso" Wallace (ma come l'ha buttata dentro?) e la deviazione del tutto fortuita di Zielinski, la Lazio non sarebbe capitolata con tanta facilità. Vero che, dopo un primo tempo ad alti livelli la squadra di Inzaghi si è sciolta come neve al sole. E a proposito di orgoglio napoletano, Immobile è forse sceso in campo? Sapete, con tutti i discorsi sullo "Scansuolo" e su Politano inesistente all'Allianz Stadium, quasi mi dimenticavo del "Ciro" nazionale, che al San Paolo non ha toccato palla. 

Che poi, noi siamo i primi a criticare la Juventus, quando vince soffrendo terribilmente o gioca sottotono. Però a differenza di noi tutti, dai media ai tifosi, domani parleranno di un dominio assoluto del Napoli: anche con l'autogol, il gollonzo e l'avversario che si scansa.

Ma in fondo, quello che conta è un po' di sano "Fattore C". C come "Contesto Sociale"... vero, Caressa?