Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa - precisamente alle 14.30 - alla vigilia della gara con il Crotone, quella che può essere la partita dello scudetto. Ma per vincere il sesto campionato consecutivo e fare la storia, a pochi giorni dalla terza Coppa Italia in tre anni, serviranno tre punti. Allo Stadium i rossoblù arriveranno agguerriti per conquistarsi la salvezza negli ultimi 180', ma anche la Juve dovrà scendere in campo con la proverbiale bava alla bocca.

Ecco il resoconto della conferenza stampa seguita LIVE qui, su ilBiancoNero.com

KHEDIRA - "Ha lavorato un po' di giorni con la squadra, è a disposizione ma non giocherà dall'inizio".

FESTA - "Speriamo che succeda domani, anzi deve succedere. Il Crotone non è lo stesso di mesi fa, ma credo che domani vinceremo lo scudetto".

ROMA - "Preoccupazioni per Roma a -1?  Domani non succederà perchè noi dobbiamo vincere"

DIFESA -
"Chi gioca? Giocano Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro".

DYBALA-MARCHISIO - "Sta bene, è a disposizione. Recuperato bene dalla partita di mercoledi, domani sarà in campo".

RINCON - "Soddisfatto della sua crescita, ma anche di quella dei ragazzi. Siamo in un momento eccezionale e dobbiamo vincere, è la partita più importante del campionato. Domani è come una finale e le finali vanno vinte. Così ci pigliamo un paio di giorno di riposo, che a vederci così spesso ci viene la noia (ride ndr.). Vinciamo e riposiamoci, poi pensero a Cardiff".

CALO IN CAMPIONATO - "Non c'è una spiegazione scientifica, ma fisiologica. Abbiamo tirato sempre, poi con l'Atalanta il gol all'ultimo minuto, con il Torino abbiamo fatto una bella partita e abbiamo preso un solo tiro in porta. A Roma uguale, poi ci è mancata la cattiveria nel secondo tempo. Ma mercoledì è stato diverso e lo sarà anche domani".