Paolo Ziliani, a giudicare dalla valanga di tweet condivisi nelle ultime settimane, attendeva questa giornata come un bambino ansioso di scartare i regali di Natale. Come se la requisitoria di un Procuratore federale, con tanto di richiesta di inibizione nei confronti di un presidente di una società calcistica (Andrea Agnelli), celi in realtà dei motivi per esultare. Ecco dunque la solita dose di deliri social da parte del giornalista del Fatto Quotidiano, rapido a sfogare la propria soddisfazione sul web. In ogni caso, non ricordategli che nessuna sentenza è stata ancora emanata e che in Italia - per fortuna - esistono ancora tre gradi di giudizio…

Agnelli a processo: sfogliate nella nostra gallery la “giornata d’oro” di Ziliani